Magazzino del negozio 'Lag Café'

Buone ragioni

Le magliette del buon Tepoz sono arrivate sane e salve e a tempo di record (e una bestiaccia deve venire a recuperare la sua).
Nei prossimi giorni si provvederà a onorare il dio azteco dell’ebbrezza alcolica insieme a un certo vecchio lupo, che offre le sue personali buone ragioni per festeggiare, in compagnia di una delle piacevoli signorine belghe incontrate qualche tempo fa.

Nel mentre, Axaxaxas Mlö si è fatto un lifting; il layout visivo è praticamente identico ma, col nuovo sistema, è per me estremamente più semplice aggiungere nuovi contenuti. Enjoy.

How nice it would be

Spesso la gente o gli amici ti ripetono quanto sarebbe bello se accadesse una certa cosa, o se una certa cosa fosse diversa. Spesso non si accorgono di quanto ti fanno male nel ripetere queste parole.

Aerial

Nuovo Wordpress, nuovo tema per il blog. Vai di minimalismo…

Tepoztecal

Suvvia, chi non vorrebbe la maglietta del dio azteco dell’alcohol?
Tepoztecal, god of alcohol

to dotfive

Upgrade a Wordpress 1.5 completato; nessuno morto o ferito apparente.

from dotwo

Aggiornamento in corso. This blog is going down in 5, 4, 3…

Badonkache?

Non so per quale recondito e folle motivo sia stato inventato, non so come una cosa del genere possa piacere a qualcuno, non so neppure se esiste una nazione in cui sia legale guidarlo, però so che se qualcuno mi regala il Badonkadonk lo stimerò davvero molto.

Il giorno della marmotta

Buon giorno della marmotta a tutti! (se ne impara sempre una nuova)
via Teo

That Christmas spirit

E un altro Natale è passato, tra pranzi e cenoni che da soli basterebbero per una settimana, battibecchi tra parenti, visite di persone che incontri due volte all’anno e -chiaramente- i regali, croce e delizia di chi deve sceglierli e riceverli.

(A riguardo, tra gli arrivi notevoli figurano il dvd di ROTK esteso, la spilla elfica dei manti di Lorien (grazie elfaccio!), un kit regalo della Chouffe con due bicchieri e bottiglia da un litro e mezzo, e il nuovo libro di Jostein Gaarder, “La ragazza delle arance”)

Adesso, in compenso, iniziano le feste. Auguri a tutti!

E una è andata

Qualche anno di tregua ce l’hanno concesso.

Il male e’….

Il mal di denti che comincia il venerdi’ sera. Cosa ? Oggi e’ martedi’? Ecco ! APPUNTO!
Dimonios! 3 giorni in un’escalation di tortura infernale! E pensate a quanti piccoli bastardi si annidano nella vostra bocca!
Piu’ di una trentina! E ciascuno prima o poi potrebbe darvi il ben servito vendendosi alla causa della carie!
MAh se sono impazzito? OVVIO! cosa potrebbe succedere quando passi la notte ad insultare un dente bucato, sperando che in un momento di zelo la Fatina Dentina entri saltellando felice e te lo strappi con un’abile mossa della sua bacchetta?
Meno male che esistono quei ladri istituzionalizzati che sono i dentisti: non vedo l’ora di farmi rapinare! Purche’ il malnato dente taccia per sempre!
Amen.

Che cultura lasceremo ai nostri figli?

Leggete un po’ qui: Storia del 21° secolo, volumi I e II: illeggibili

Una visione del futuro deprimente: cultura che andrà persa perché un copyright assurdo impedisce di preservarla legalmente, cultura che andrà persa perché gli archivi digitali durano meno di un post-it, cultura che andrà persa perché svanisce prima ancora di poter essere salvata.
Che cultura ci rimarrà? Che cultura vogliono che ci rimanga?

Nuovi arrivi

Come avrete capito… c’è un nuovo scrittore sul blog… date tutti il benvenuto a Wolfy! :)

Eccomi!

Muahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahhaahahahahahahahahhahhahaha

And I’m in love with being in love

Domani è il gran giorno in cui una ottima cantautrice e violoncellista (suvvia, se seguite queste pagine da un po’ sapete di chi parlo e se non lo sapete il link vi può aiutare) avrà finalmente la possibilità di mostrare la sua arte agli italiani.
Ahimè, il contesto non è proprio ideale: persino la sagra della castagna si adattava meglio al suo tipo di musica che il Capodanno celtico, dove in teoria il sound ricercato è -manco a dirlo- celtico, mentre Caroline (azz, l’ho detto) spazia senza problema dal tradizionale all’elettronico ma il celtic vero e proprio lo sfiora appena appena di striscio.

Il sottoscritto -in viaggio con vari libretti dei cd da far firmare, ovviamente non tutti miei (ir.sub.)- si dovrà fare anche una tiratona unica in automobile da solo, non avendo trovato alcun ospite per la notte, e chi sa quanto amo guidare potrà immaginare quanto ciò mi indisponga, e quanto avrò rotto le scatole a chiunque abbia avuto la sfortuna di capitare sulla mia strada.
Purtroppo la coincidenza di ponte e Lucca Comics non ha giovato: tutte le mie conoscenze milanesi si sono, giustamente, defilate dalla città esattamente in questi giorni.

In altre tangenti, Lady Blonde e altre cose scritte hanno avuto un temporaneo rallentamento (non arresto: mettete giù i fucili) per via di un mio momentaneo ritorno di fiamma verso l’altra mia passione, il disegno. Il responsabile di tutto questo non è difficile da rintracciare seguendo le mie tracce telematiche, quindi potete inoltrare direttamente a lui ogni lamentela.

But the best love has no time; no forwards, backwards but only now. It’s strong arms hold you when you walk and if you fall you’re always caught.